rinoplastica
La rinoplastica è un intervento chirurgico molto richiesto in chirurgia estetica ed ha lo scopo di migliorare l’aspetto estetico del naso e quindi del volto armonizzando le forme. Il miglioramento dell’aspetto estetico del naso si ottiene attraverso un rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo.

INTERVENTO
La rinoplastica estetica è un intervento che può essere effettuato in anestesia generale o in anestesia locale ed eventualmente sedazione in day surgery o con un giorno di degenza. L’intervento consiste nel vero e proprio rimodellamento della struttura cartilaginea ed ossea del naso. La rinoplastica può essere chiusa, con le incisioni che vengono effettuate all’interno del naso senza cicatrici esterne, oppure aperta, con una incisione effettuata alla base del naso, sulla columella, per modellarne la struttura. Aldilà della tecnica, che può essere discussa con il chirurgo, l’intervento prevede la mobilizzazione della cute dallo scheletro sottostante, il modellamento della struttura cartilaginea e ossea e il successivo riposizionamento e adattamento della cute. Noi cerchiamo sempre di spiegare la rinoplastica paragonandola al montaggio di una tenda canadese da campeggio: la tenda, e cioè la cute, rimane intatta e ciò che cambia è lo scheletro! A volte può essere necessario associare all’intervento di rinoplastica estetica la correzione del setto nasale deviato. Tale intervento viene eseguito attraverso le stesse incisioni praticate per correzione estetica del naso.

PREPARAZIONE PRE OPERATORIA
Si consiglia di non assumere aspirina o farmaci che la contengano per due settimane prima dell’intervento.

TRATTAMENTO POST- OPERATORIO
Al termine dell’intervento vengono inseriti dei tamponi all’interno delle narici che devono essere mantenuti per due o tre giorni. Viene inoltre posizionato un tutore di gesso che deve rimanere in sede per circa sette giorni.

DOPO L’INTERVENTO
Nelle prime 24 ore successive all’intervento l’edema postoperatorio tenderà ad estendersi alle aree circostanti. Pertanto è consigliabile l’utilizzo di compresse fredde per limitare gonfiore e eventuali ecchimosi. Verranno prescritti farmaci per controllare il dolore che comunque in questo intervento è praticamente assente e farmaci ad uso locale per l’igiene del naso. L’edema e le eventuali ecchimosi scompaiono gradatamente nel giro di quattro- cinque giorni.

POSSIBILI COMPLICANZE
I rischi specifici della rinoplastica sono limitati e generalmente rari. Il più comune è rappresentato dalle infezioni che rispondono ad adeguati trattamenti antibiotici ed eventuali piccole emorragie postoperatorie che non rappresentano comunque un grave problema. A stabilizzazione avvenuta possono manifestarsi piccole irregolarità, facilmente modificabili con un piccolo ritocco in anestesia locale. L’assetto definitivo del naso operato potrà essere ottenuto dopo diversi mesi dall’intervento, quando si avrà una completa eliminazione dell’edema e pertanto potrà essere apprezzato il risultato definitivo.

RITORNO AL SOCIALE
Il giorno stesso dell’intervento i pazienti potranno alzarsi. Dopo la prima settimana, quando l’edema sarà scomparso, potranno gradualmente riprendere le normali attività. I capelli potranno essere lavati dopo 3-4 giorni dall’intervento. La guida dell’automobile potrà essere consentita dopo 1 giorno. Come è noto il sole è molto dannoso per la pelle ed in particolare dopo l’intervento chirurgico bisogna essere molto scrupolosi ed esporsi al sole moderatamente e sempre con una crema a schermo totale. Il sole potrebbe procurare arrossamenti della cute con una colorazione del naso più intensa rispetto al resto del viso e non scomparire totalmente quando l’abbronzatura sarà andata via. Per quanto riguarda attività fisiche non troppo intense (jogging, danza, yoga) si consiglia una pausa di 2 settimane. Per gli sport più intensi (sci, tennis, calcio, pallacanestro, vela, nuoto, pesca subacquea) sarà preferibile attendere per lo meno 4 settimane.

RINOPLASTICA NON CHIRURGICA
Attualmente è possibile rimodellare il proprio naso senza ricorrere al bisturi, utilizzando filler che permettono di eliminare asimmetrie quali piccole “gobbe”, correggere la punta del naso modificandone la rotazione e rimodellare il dorso del naso. La rinoplastica non chirurgica è un trattamento ambulatoriale ed i risultati sono immediati.